sabato 19 dicembre 2015

Cucina Lodigiana: Pucia Dulsa - Crema di Mascarpone

Tra pochi giorni è Natale per la nostra rubrica
Cucina e territorio di casa nostra
abbiamo deciso di proporvi

Le Ricette di Natale della Nonna

Ho pensato molto a cosa proporvi e poi mi sono detta
"Cosa c'è di più natalizio e lombardo del Panettone?"
Ma devo confessarvi una cosa, la mia nonna il panettone non l'ha mai fatto,
e io di solito lo compero nella mia pasticceria preferita,
perché è talmente buono che non so rinunciarvi!
Ma c'è un'altra preparazione Lombarda, anzi oserei dire Lodigiana
che non può mancare sulla tavola di Natale, e che va servita proprio con il Panettone

La Pucia Dulsa


Prima di darvi la ricetta, che credo, anzi son sicura conosciate già tutti,
voglio spendere due parole sul Mascarpone.
Il Mascarpone o Mascherpone è un formaggio atipico,
in quanto ottenuto dalla lavorazione della panna,
e non del latte, con acido citrico o acetico.
Ci sono più ipotesi sull'origine del suo nome.
Il grande giornalista e buongustaio Gianni Brera sosteneva derivasse dal nome
della Cascina Mascherpa quel che è certo è che nel dialetto lombardo "mascherpa"
è il termine usato per la ricotta o per la crema di latte.
Come ho detto spesso sul mio blog, il Mascarpone artigianale (quello vero!) 
poco ha a che vedere con quello industriale e,
mentre il primo (purtroppo) si può trovare solo nella stagione fredda,
il secondo è disponibile tutto l'anno.
Il Mascarpone è un prodotto agroalimentare tradizionale italiano (P.A.T.)
la zona di produzione è la Pianura Padana e in particolare la provincia di Lodi.

Il termine "Pucia" in dialetto lodigiano indica qualsiasi intingolo
dove sia possibile fare scarpetta,
intingere o per dirla in lodigiano "puciare".

Ogni famiglia ha la sua ricetta di questa crema, eccovi la mia


Ingredienti

500 g di Mascarpone artigianale
4 tuorli d'uovo freschissimi
6-8 cucchiai di zucchero semolato
1 bicchierino di liquore (cognac, rum o amaretto)

Preparazione


Sbattere i tuorli con lo zucchero (nella planetaria con la frusta a filo o con le fruste elettriche)
fino a quando il composto risulterà chiaro e spumoso e comincerà a scrivere.
Unire il Mascarpone e continuare a sbattere, quando sarà ben amalgamato aggiungere il liquore.
Conservare in frigorifero e consumare al massimo entro due giorni.


Al posto del Panettone con questa Pucia si può servire la Tortionata (la mia la trovate qui), il Pandoro, la Veneziana, i biscotti o qualsiasi altro dolce che si possa "puciare"!


Come dicevo questa è la mia versione, ma se volete una crema più "leggera" (si fa per dire) prima del Mascarpone potete unire gli albumi montati a neve, il liquore può essere sostituito anche con mezza tazzina di caffè ristretto, ma se ci sono bimbi si può omettere, e gustare la crema al naturale.


Ed ora andiamo a scoprire le ricette delle Nonne delle mie compagne di viaggio

Stefania - Friuli Venezia Giulia: Stefy è un po' presa e forse pubblicherà tra qualche giorno
                                                    io intanto vi ricordo la sua Sufrìt      
Artù - Piemonte: Miki è ancora in pausa ma i vi ripropongo la sua Panata di Natale                 
Ilenia - Toscana: Brutti Boni pratesi o Mandorlati di San Clemente
Silvia - Lazio: Nociata

Vi ricordo che potete vedere tutte le mie ricette Lodigiane e Lombarde 


Auguro a tutti quelli che passano di qui
un Sereno Natale ed un Felice Anno Nuovo
:-D

36 commenti:

  1. Ah ma così il mascarpone è italiano. Io era convinta (non so perchè) che fosse di origine francese!
    Eh quante cose che s'imparano nella nostra bella rubrica, e cara Carla hai ragione:
    i prodotti ARTIGIANALI sono i migliori e sono curiosa di assaggiare quello vero ed originale di Lodi (quasi quasi me lo faccio scendere da mia cugina).
    E poi il mascarpone con il panettone è una super goduria!!!
    BRAVISSIMA!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. ---e che magnifico, nonché, goloso regalo! Adoro il mascarpone e questo dolce è una delizia! Un bacio

    RispondiElimina
  3. Porca paletta...odio quando fai delle foto cosi...sappilo che non puoi parlare di CREME e far vedere quel pocio li (da noi si dice pocio con la o:D)..mi fiondoooooooooooo!!!! Ho messa la ricetta nei segnalibri perchè quest'anno riuscirò a esser piu padrona della mia cucina a Natale (sorella e mamma impegnate nel pre-nipotina in arrivo:))Quindi farò questa crema per farcire il pandoro (comprato anche io in pasticceria) e...sarà come avere la mia superCarly ospite con me a Natale :))) <3 Grazie <3

    RispondiElimina
  4. Sapessi che scorpacciate ne faccio di questa crema, non solo a Natale. Non sapevo avesse un origine lombarda!
    Certo però che il panettone devi proprio provarlo!! :-)

    RispondiElimina
  5. Mi sa che trovare il vero mascarpone sia davvero un sogno, qui da noi a parte quello confezionato non credo di averlo mai visto...
    la tua "pucia" è davvero goduriosa!!!

    RispondiElimina
  6. Certo qui trovare il mascarpone artigianale ... la vedo dura. E in ogni caso cara Carla, io sono una ghiotta di creme in genere. Quella al mascarpone mi manca... Dovrò provvedere, accontentandomi però del mascarpone che trovo qui!

    RispondiElimina
  7. Già che sto per andare a fare lezione dovrei tirarmi su con questa deliziosa cremina: renderei meglio! Ciao carissima omonima, come state e mamma? Qui solite cose, non sono tanto a commentare, ma sei nei miei pensieri, sempre. Un bacione

    RispondiElimina
  8. per la peppa! hai meditato bene! si questa crema mi è capitata di vederla accompagnare ai panettoni! mi sa che quest'anno sgarro :D

    RispondiElimina
  9. Tanto per stare leggeri. Però deve essere di un buono, soprattutto come scrivi se si utilizza il mascarpone artigianale.

    RispondiElimina
  10. Una crema golosissima, perfetta per le vicinissime festività!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  11. Deliziosa questa crema, perfetto abbinamento al panettone. Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  12. neanche io ho il coraggio di provare a realizzare il panettone, ma questa cremina è meravigliosa, un bacione

    RispondiElimina
  13. Bravissima Carla, anche a me, il panettone piace comprarlo in pasticceria e non mi viene voglia di provare a farlo.. ma la tua crema invece è deliziosa e molto, molto tipica :-) il mascarpone è lombardo per eccellenza :-) complimenti :-) un bacione

    RispondiElimina
  14. Una crema deliziosa a dir poco!!

    RispondiElimina
  15. ok....questa la voglio con il panettoneeeeeeee! in settimana provo a farlo con la pasta madre, farò dieta strettissima tutta la settimana per assaggiarne un pochino!

    RispondiElimina
  16. come ci tufferei il dito in quella golosissima coppa :D
    un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  17. Bellissima crema e come dice Federica un ditino non ci starebbe affatto male....
    :-)
    A presto

    RispondiElimina
  18. Non sapevo che questa crema si chiamasse così! E comunque io il Mascarpone lo adoro! :)
    Un bacione Carla!

    RispondiElimina
  19. roba da sbavata, poi con il mascarpone lodigiano. che voglia di venire da te...

    RispondiElimina
  20. ma Carla...in questa crema goduriosa ci puccerei di tutto...mamma mia che golosità!
    ma pensa quante cose si imparano...non sapevo che il mascarpone fosse tipico lodigiano e immagino la bontà unica di quello artigianale! mi sa che a Natale una bella coppa di questa crema la preparo, anche se mi devo accontentare di quello del supermercato!
    bacioni

    RispondiElimina
  21. tesoro arrivare qui oggi è stato fare un tuffo nel passato... non ti nascondo che sono con le lacrime agli occhi... questa preparazione mi ricorda lei, mia suocera, una donna straordinaria che troppo presto è venuta a mancare nella nostra vita... aveva solo 44 anni e se n'è andata il mese dopo il nostro matrimonio.Lei preparava questa crema al mascarpone... lei me l'ha fatta conoscere... ricordo quando l'assaggiai la prima volta in piemonte( mio marito è piemontese, io sono napoletana) lei non amava molto cucinare.. e spesso si affidava alle mie preparazioni, ma a Natale, la crema al mascarpone non mancava mai per accompagnare il pandoro.... ci credi se ti dico che non l'ho mai mai più preparata senza di lei?.... forse è ora che cambino i tempi.... Grazie per questo post, magari tu non immagini... ma oggi mi hai regalato un ricordo importante.... un abbraccio:*

    RispondiElimina
  22. E continuo ad imparare e ad ingolosirmi!
    Praticamente è la base del tiramisù...ma almeno ne avete la paternità, in regione? :)

    RispondiElimina
  23. con il panettone la puccerei anche tutta... anche se con la tortionata non è da meno....complimenti!

    RispondiElimina
  24. Una crema veramente golosa, la tua coppa la mangerei molto volentieri.

    RispondiElimina
  25. anche in piemonte si dice pucciare (con due C) il fattore mascarpone lo sapevo il problema è trovarlo artigianale e fresco! sai qui non l'ho mai visto, ossia l'ho visto sfuso ma che sia artigianale e fresco ce ne passa! chissà che scioglievolezza e bontà dev'essere! mio figlio ne è goloso mangia a cucchiaiate quello confezionato figurati cosa farebbe davanti alla tua crema cara Carla....

    RispondiElimina
  26. La crema al mascarpone è la mia preferita e poi si presta a molte preparazioni :)

    RispondiElimina
  27. che delizia ti ho copiato spudoratamente,
    spiego meglio ho aggiunto il banner della cucina di casa nostra e ho collegato le ricette propio come hai fatto tu,in compenso per farmi perdonare ma anche per seguirti sempre mi sono aggiunta ai tuoi lettori,un bacio

    RispondiElimina
  28. Io ci puccio di tutto e me la mangio anche così a cucchiaiate!
    Ma come si fa a resistere davanti a una delizia simile?
    Un bacio

    RispondiElimina
  29. un'infinita golosità! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  30. Questo è tra i dolci che amo di più! potrei finirne un "catino" da sola! :) Tanti Auguri di Feste Serene :)

    RispondiElimina
  31. Mi ci tufferei dentro... adoro queste creme, che golosata!!!!

    RispondiElimina
  32. questa crema è golosissima, ma ahimè, io non mangio uova crude... :(

    RispondiElimina
  33. io penso che non ci sia una crema più buona di quella al mascarpone, chi ha inventato questo formaggio"atipico"meriterebbe un monumento!! comunque se non si mangiano uova crude si possono sempre pastorizzare, io lo faccio spesso se ho ospiti e non voglio rinunciare al tiramisù che come dolce è difficile da battere!!! baci!

    RispondiElimina
  34. Che buona questa Crema . ci ispira tanto! Deve essere buonissima...gnam gnam Ci uniamo al tuo blog per seguire le novità e complimenti per le foto,il blog, e soprattutto le ricette.Ciao a presto !!

    RispondiElimina

Se passate di qui e volete lasciare un commento,
mi farete cosa mooooolto gradita!!!